Il muro invisibile di Harry Bernstein

Recensione di - 06-05-2009
Scheda libro e prezzo su:
Amazon
IBS
Il muro invisibile di Harry Bernstein

Acquista questo libro con il 15% di sconto

Due file di case affacciate su una strada in una cittadina a Nord dell’Inghilterra. Un bambino scorazza di qua e di là e non si accorge che ogni volta, attraversando la strada, è come se passasse attraverso un muro invisibile. Lo scoprirà pian piano quando prenderà coscienza della diversità tra ebrei e cristiani.
Harry ha solo quattro anni quando il racconto inizia: è l’ultimo figlio di una famiglia ebrea, il padre perennemente ubriaco sperpera il suo misero salario, la madre s’ingegna come può per far quadrare i conti. Inconsapevolmente si ritrova ad essere il messaggero di un amore considerato proibito tra un ragazzo e una ragazza ai lati opposti della strada. Quando questo amore verrà scoperto sarà una tragedia per le famiglie e Harry ne rimarrà particolarmente segnato.
Poco tempo dopo la sorella maggiore Lily stringe un’amicizia sempre più forte con un coetaneo cristiano, Arthur, e gli eventi turbano sempre più l’animo del piccolo Harry. I pregiudizi sono troppo forti e, travestiti da un’errata concezione del credo religioso, rischiano di annientare anche gli affetti familiari più cari. Come sogno di riscatto appare sempre l’America, meta lontana, luogo di successo e riparo. La madre non fa altro che coltivare questa illusione specialmente quando le situazioni si fanno più difficili.
L’amore che nasce tra Lily e Arthur suona come una protesta troppo insensata per essere accettata e Harry non può far altro che veder andare le cose per il loro verso senza riuscire ad intervenire. La guerra spazza migliaia di vite umane, i lutti si alternano inesorabili da una parte all’altra strada con la stessa identica disperazione, eppure le coscienze non mutano. A fine guerra le idee saranno sempre le stesse. Solo il frutto dell’amore tra Lily e Frank sembra riuscire, anche se fugacemente, a costruire un ponte altrettanto invisibile per scavalcare il muro e congiungere le genti in una festa gioiosa di augurio alla nuova vita.
Il tema della diversità religiosa è trattato, in questo racconto di Berbstein, senza esasperazione, ma con la delicatezza di un affresco di vita dalle tinte sobrie. Non ci sono nè giusti nè ingiusti, solo esseri umani intrappolati nei loro ruoli codificati a priori senza lasciare spazio ai pensieri nuovi, ai punti di vista differenti, all’evoluzione dei tempi e delle coscienze.
E’ un libro che si legge mentre pare di passeggiare in quella strada, bussare alle porte, entrare nelle case, scambiare quattro chiacchiere e accorgersi che di qua e di là ci sono le stesse gioie e gli stessi dolori.

L’autrice di questa recensione è una scrittrice emergente: clicca sul Suo nome per conoscerla meglio!

© Riproduzione riservata

Confronta il prezzo su:
Amazon
IBS

lascia il tuo commento 

3 Commenti all'articolo

Altri libri e news correlati a Harry Bernstein

I libri più cliccati oggi

Ami leggere?

Seguici, commenta le recensioni e consiglia i libri migliori da leggere

Novità libri

Scrivi una recensione

Diventa un collaboratore

Siti amici

sei uno scrittore?

Segui i nostri consigli e promuovi il tuo libro gratis con Sololibri.net

Consigli per scrittori

Ti presento i miei... libri

Uno scrittore ci racconta un libro

Seguici

Twitter Google Plus