A scuola con le emozioni. Un nuovo dialogo educativo

Recensione di - 01-03-2012
Scheda libro e prezzo su:
Amazon
IBS
A scuola con le emozioni. Un nuovo dialogo educativo

a cura di Paola Scalari

Tra le numerose criticità che striminziscono i piani teleologici (se ancora ne esistono) del Paese, annovera radici ultraquarantennali l’“emergenza scuola” (1968), discendente diretta del divario tra generazioni e della perdita valoriale. Che lingua parliamo quando parliamo ai più giovani? Cosa tramandiamo loro quando anche i residui baluardi ideologici si piegano alla pandemia dell’avalutatività? Il tormentone del “chi giudica i giudici” aggiornato alle agenzie educative (genitori, insegnanti, pedagogisti): con quelli mezzi, quale diritto e, soprattutto, quale credibilità, pontifichiamo da simulacri di cattedre, domestiche o istituzionali che siano? Mi sembra ancora oggi di indispensabile attualità il postulato sessantottino “la scuola deve formare piuttosto che informare”, con buona pace dei nozionisti-passatisti e dei convinti (ancora!) che la distanza siderale, piuttosto che le differenze, tra “vecchi” e giovani sia addebitabile soltanto alla contingenza di questi ultimi.

La ricca antologia di contributi sul pianeta scuola curata dalla psicoterapeuta Paola Scalari per le Edizioni La Meridiana (“A scuola con le emozioni”, 2012) già dal titolo lascia intuire che è tempo di revisioni (se non di ripensamenti): la partita del futuro - non soltanto dei nostri figli - si gioca, infatti, sui terreni della formazione professionale degli insegnanti e di un differente approccio emotivo al sistema più calato nella dimensione umana, antitetico alla dicotomia dei ruoli (docente/discente) e all’apatia che contrassegna - quasi sempre - la vita tra i banchi, tra un trillo di campanella e l’altro. Scardinare l’assioma “mancanza di emozioni = noia” diventa dunque l’imperativo categorico e insieme la sfida del progetto educativo del terzo millennio.

Il filo rosso che si rintraccia in queste pagine - redatte collegialmente da insegnanti, psicoterapeuti, psicologi, pedagogisti, consulenti - è quello progettuale di una scuola capace di recuperare e promuovere una dimensione plurima, in cui l’atto di apprendere diventi coniugabile col sapere emotivo. Una lettura che travalica il saggio - puro e semplice - sull’argomento, per porsi in accezione di “manifesto” teorico sulla sede scolastica come fucina di armonie e crescita sociali.

© Riproduzione riservata

Confronta il prezzo su:
Amazon
IBS

lascia il tuo commento 

I libri più cliccati oggi

Ami leggere?

Seguici, commenta le recensioni e consiglia i libri migliori da leggere

Novità libri

Scrivi una recensione

Diventa un collaboratore

Siti amici

sei uno scrittore?

Segui i nostri consigli e promuovi il tuo libro gratis con Sololibri.net

Consigli per scrittori

Ti presento i miei... libri

Uno scrittore ci racconta un libro

Seguici

Twitter Google Plus